News
15-01-2020
IL LAMBRUSCO: DALLA VIGNA AL BICCHIERE

Gli appassionati del vino apprezzeranno la visita a una cantina a conduzione famigliare che produce Lambrusco utilizzando sia tecniche tradizionali che tecnologie innovative. Potranno assaggiare i migliori vini locali e passeggiare tra i filari scoprendo le uve tipiche della zona con i loro colori, profumi e sapori .La visita dura circa 2 ore.
La cantina dista 25 km da Mantova
E' chiusa il 25 e 26 dicembre e il 1° gennaio
€ 23,00 a persona, min 2 max 30 partecipanti
Il prezzo include la visita della cantina e della vigna con degustazione di vini accompagnati da prodotti e formaggi locali

Nel periodo febbraio/ marzo e metà settembre si può partecipare alla fattoria didattica con esperienza diretta di potatura e vendemmia a mano. I periodi di lavorazione sono soggetti alla stagionalità
€ 66,00 a persona
www.ontheroadtravel.it


15-01-2020
MANI IN PASTA !

Volete imparare a fare la pasta? Partecipate alle lezioni organizzate in un agriturismo nei dintorni di Mantova, dove vi insegneranno le ricette tramandate dalla nonna. Potrete mettere letteralmente le mani in pasta: agnoli, tortelli di zucca mantovani e tagliatelle non avranno più segreti per voi. Gusterete poi quello che avrete preparato.
L’agriturismo si trova a 26 km da Mantova
E’ aperto tutto l’anno venerdì e sabato sera, domenica mattina

Min. 2 max.20 persone
€76,00 a persona fino a 4 persone;
€32,00 a persona da 5 a 20 persone
Il prezzo include la lezione + il pranzo / cena
www.ontheroadtravel.it



15-01-2020
RICOTTA IN DIRETTA

Avete mai visto come si produce una ricotta? Se volete sapere come si fa visitate un piccolo caseificio a conduzione famigliare, che lavora il latte appena munto da mucche allo stato brado e ne ricava prodotti selezionati e unici, caratterizzati dal gusto genuino e dalla freschezza del formaggio prodotto in maniera artigianale. Lì potrete assistere alla produzione in diretta della ricotta e degustarla per apprezzarne il sapore unico.
Il caseificio si trova a 34 Km da Mantova
La visita si può effettuare mercoledì e domenica, escluso le seguenti date: 15 Gennaio / 14 Giugno/ 10 Maggio / 4 Ottobre ed il mese di Agosto 2020
€ 23,00 a persona, minimo 4 - massimo 15 partecipanti
Il prezzo include la visita all’azienda, la produzione di ricotta e la degustazione
www.ontheroadtravel.it


06-10-2019
Mostra Giulio Romano 2019 - Con nuova e stravagante maniera - Arte e desiderio

Giulio Romano, Giulio Pippi De Iannuzzi, nato a Roma probabilmente nel 1492, fu il più celebre e dotato allievo di Raffaello.
A Mantova, dove giunse per intercessione di Baldassarre Castiglioni nel 1524, trovò una seconda patria, divenendo lo straordinario interprete della potenza e delle ambizioni del Principe Federico II Gonzaga.
E Mantova a partire dal 6 ottobre 2019, sino al 6 gennaio 2020, sarà sede a Palazzo Ducale e a palazzo Te di due grandi mostre dedicate proprio a questo grande artista.
A Palazzo Ducale è infatti in programma dal 6 ottobre 2019 al 6 gennaio 2020 la rassegna “Con nuova e stravagante maniera”. Giulio Romano a Mantova” che vuole illustrare la figura del pittore romano e la sua “maniera” di fare arte.
La mostra, frutto della collaborazione tra il Complesso Museale di Palazzo Ducale e il Museo del Louvre, presenterà un nucleo di 72 disegni provenienti dal Département des Arts Graphiques del Musée du Louvre, che li concede in prestito per la prima volta. Questi saranno funzionali a ripercorrere la carriera di Giulio Romano, dagli esordi a Roma a fianco di Raffaello, fino all’apoteosi mantovana, evidenziandone la personalità versatile e poliedrica.
Non solo: ci saranno anche dipinti, stampe, maioliche e ulteriori disegni provenienti da diversi musei italiani e internazionali (tra cui l’Albertina di Vienna, il Victoria & Albert Museum di Londra, la Royal Collection a Windsor Castle).

La Mostra si compone di tre sezioni:

La prima, intitolata Il segno di Giulio, sarà allestita al pianterreno del Castello di San Giorgio e prende in esame la produzione di Giulio come progettista, designer, pittore, architetto e urbanista.
La seconda, Al modo di Giulio, occuperà gli spazi di Corte Nuova e dell’Appartamento di Troia, residenza ufficiale di Federico II Gonzaga affrescata proprio da Giulio Romano, consentendo di comparare i disegni preparatori degli affreschi e la decorazione finale.
La terza sezione, Alla maniera di Giulio, ubicata nell’Appartamento della Rustica approfondirà il Giulio Romano architetto e gli epigoni dell’ artista, con l’esposizione di opere di allievi e discepoli.
L’altra importante mostra prevista contemporaneamente a Palazzo Te si intitola “Giulio Romano: Arte e Desiderio”

Le circa 40 opere esposte, tra cui “I Due Amanti”, proveniente dall’Ermitage, e il “Ritratto di Cortigiana”, dal Puskin di Mosca, indagano la relazione fra le immagini di soggetto erotico prodotte nella prima metà del ‘500 in Italia e le invenzioni figurative antiche, sculture e bassorilievi in particolare. https://www.giulioromano2019.it



31-03-2016
Un programma ricco di eventi a Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016

È stato presentato il progetto di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016 che prevede un ampio programma di un migliaio di eventi che fino a dicembre trasformeranno Mantova in una “città-palcoscenico”.Il cuore pulsante sarà il centro storico, con i suoi palazzi, i suoi portici, le sue chiese e le sue piazze: un museo diffuso e interattivo in cui l’espressione artistica dialogherà con il patrimonio architettonico. Sei percorsi tematici permetteranno di scoprire il fascino di Mantova nelle diverse età: dalla Mantova del Settecento alla Mantova della creatività contemporanea, dalla Mantova ebraica alla Mantova antica di Virgilio, dalla Mantova del Risorgimento a quella del Rinascimento.
Grazie all’app “Mantova” turisti e cittadini potranno sperimentare un’interazione inedita tra mondo fisico e mondo digitale. Creata appositamente sia per chi vive la città che per il turista che ne vuole scoprire i luoghi d’interesse e gli eventi, l’app fornisce informazioni utili e permette di verificare disponibilità e orari dei siti prescelti. Grazie inoltre all’intelligenza artificiale che governa la piattaforma tecnologica, a ciascuno saranno proposti itinerari personalizzati per vivere al meglio la propria visita in città.
Gli investimenti a 360 gradi in campo hi-tech hanno fatto avanzare Mantova fino alla quarta posizione nello Smart City Index 2016, classifica delle città italiane più tecnologiche realizzata da Ernst & Young. http://www.mantova2016.it/


03-04-2015
Mantova capitale della cultura 2016 e riapertura Camera degli Sposi

Cogli l'occasione per passare una magico week-end a MANTOVA patrimonio UNESCO dell'umanità che da poco ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di Capitale Italiana della Cultura 2016.Nella culla del rinascimento,alla corte dei Gonzaga, potrai ammirare la "Camera Picta" o Camera degli sposi, capolavoro di Andrea Mantegna riaperta al pubblico, dopo i lavori di restauro, dal 3 Aprile 2015. Nel percorso museale del Palazzo Ducale il gioiello commissionato dai Gonzaga ad Andrea Mantegna "La camera Picta" dopo lunga attesa da parte di turisti ed amanti del bello è così visitabile nella sua sfolgorante bellezza. In contemporanea alcune sale del Palazzo saranno arredate con preziosissime opere appertenenti alla collezione Freddi.



19-05-2015
Museo della Follia e Mostra di LIGABUE - GHIZZARDI

Palazzo della Ragione ospiterà il Museo della Follia, dal 19/5/2015 al 22/11/2015 curato da Vittorio Sgarbi per EXPO 2015, con l'esposizione di 190 opere di Antonio Ligabue da Gualtieri, di cui 12 dipinti e 2 disegni inediti provenienti da collezioni private, e di 37 opere di Pietro Ghizzardi, nato a Viadana e poi trasferitosi a Boretto, mai esposte e pubblicate prima. Per gli organizzatori è «una preziosa occasione per incontrare lo storicizzato - spiega una loro nota - e conoscere l'inedito, lasciandosi irretire dall'arte di due rappresentanti del '900 mediopadano, che con aria allucinata, senso della natura, adesione a un'umanità al limite della sopravvivenza materiale e spirituale, sono stati capaci di una strenua lotta, anche quando appariva perduta nelle nebbie della follia.


30-03-2014
Bentornata Teresiana!

La Biblioteca di Mantova,istituita per volontà dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria ha profonde radici nel tessuto sociale e culturale della città e della provincia: vanta infatti oltre due secoli di attività, essendo rimasta aperta al pubblico quasi ininterrottamente dal 30 marzo 1780.
Riconsegnata la struttura integralmente recuperata e completati gli ultimi allestimenti bibliografici, finalmente la Biblioteca può essere restituita alla città completamente rinnovata anche nella funzione di Istituto di ricerca e conservazione del suo antico patrimonio
documentario. La riapertura e la riconsegna ufficiale della Biblioteca comunale Teresiana è stata così riprogrammata per il 29 e il 30 marzo,esattamente 234 anni dopo la prima apertura al pubblico.



1
2
>